COSA

Cosa è un piano strategico?

  1. è il disegno politico e a lungo termine per lo sviluppo territoriale.

  2. è uno strumento flessibile ed innovativo per la gestione del territorio, già ampiamente sperimentato in molte città e territori italiani ed europei, finalizzato ad orientare le politiche di sviluppo locale.

  3. è una piattaforma di crescita e rinnovamento di un territorio, che interessa ed integra tutte le sue componenti (culturali, ambientali, sociali ed economico-produttive) per realizzare un modello di sviluppo endogeno e sostenibile.

  4. è un processo partecipativo, finalizzato a coinvolgere la comunità locale nella definizione della propria visione del futuro e delle strategie, degli strumenti e delle risorse necessarie a concretizzarla.

  5. è il risultato di una concertazione tra soggetti pubblici e privati, che lavorano insieme per definire un percorso di sviluppo condiviso, individuare obiettivi strategici e impegnarsi, anche finanziariamente, per conseguirli, rispettando una tempistica ben definita.

  6. è un mezzo di auto-promozione della pubblica amministrazione, che può facilitare l’accesso a fondi regionali, nazionali e comunitari per lo sviluppo locale e rendere più efficace la loro gestione.


Cosa non è un piano strategico?

  1. non è uno strumento di pianificazione urbanistica, non è un piano regolatore e non impone vincoli o restrizioni sul territorio.

  2. non è uno studio di fattibilità.

  3. non si esaurisce con il mandato di chi lo propone.

  4. non “parte da zero”, ma si pone in continuità con programmi, progetti, processi e politiche già in atto sul territorio, coordinandoli ed ottimizzandoli e dando loro una prospettiva più ampia e condivisa.

  5. non è una lista di richieste della comunità locale all’amministrazione.

  6. non è imposto “dall’alto”, ma viene costruito attraverso un processo “dal basso”, incoraggiando la comunità locale, i soggetti economici e le istituzioni a partecipare attivamente al cammino di sviluppo socioeconomico del territorio.


COME

iNExTstudio ritiene che tutti i fattori e gli attori di un territorio debbano contribuire alla costruzione delle strategie di sviluppo locale. Utilizza perciò un approccio a 360° denominato “Metodo Lego” (approfondisci).


iNExTstudio guida le Amministrazioni e gli attori locali in un processo di crescita collettiva, supportando la creazione di strutture di gestione dei programmi di sviluppo (approfondisci).


iNExTstudio aiuta l’evoluzione di aree urbane e rurali in territori a zero emissioni promuovendo, ad esempio:

  1. il riuso e rifunzionalizzazione di aree ed edifici

  2. il contenimento dell’uso del suolo

  3. la tutela delle risorse naturali

  4. l’attenzione agli impatti ambientali delle attività che si svolgono sul territorio (agricoltura, industria, turismo, ecc.)

  5. l’introduzione di processi di quality management

  6. la razionalizzazione della mobilità e l’ottimizzazione degli asset infrastrutturali esistenti

  7. l’attenzione alla qualità della vita (servizi, verde pubblico, mobilità, ecc.)

  8. lo sviluppo dell’istruzione e della formazione, come presupposto indispensabile per la crescita socioeconomica di un territorio


 

strategie e progetti sostenibili

info@inextstudio.eu

via Fasana 1/b, 00195 Roma

tel :  06 37352884  |  cell :  393 9447711  |  fax :  06 97999214

Copyright © iNExTstudio 2011